Il Ministero della Cultura ha organizzato insieme all’ANCI una serie di appuntamenti in Italia per presentare lo strumento dell’Art Bonus con particolare riferimento alla opportunità di sostenere le tante istituzioni culturali afferenti agli Enti locali. Il tour è partito da Prato, dove si sta facendo una esperienza di partecipazione civica alla definizione dei progetti da sottoporre al sostegno tramite l’Art Bonus. Le altre tre città toccate in questa prima fase sono Mantova, Parma e Ascoli Piceno.

Il sottosegretario Barracciu in occasione della prima tappa ha affermato: “Vogliamo così accompagnare le Amministrazioni comunali nella chiamata all’impegno delle forze sociali e produttive per valorizzare il patrimonio del territorio. Un edificio restaurato, un monumento ripulito, un teatro ben attrezzato possono costituire un’occasione di orgoglio e di rilancio per un’intera comunità e un fattore di attrazione per un turismo che stiamo puntando a rendere sempre più diffuso e capillare su tutta la Penisola. L’obiettivo immediato è quello di mantenere in Legge di stabilità l’incentivo fiscale al 65% e magari renderlo strutturale”.